Indennità per la perdita dell’avviamento corrisposta nell’ipotesi di cessazione del rapporto di locazione di un immobile commerciale: la Corte conferma l’inapplicabilità dell’IVA.

Con sentenza n. 23515 del 27 ottobre 2020 la Sezione Tributaria della Corte di Cassazione (Pres. Virgilio, Rel. Perrino) si è espressa in tema di applicabilità dell’IVA in riferimento all’indennità per la perdita d'avviamento corrisposta al conduttore dell'immobile commerciale nell'ipotesi di cessazione del rapporto di locazione. La Corte ha innanzitutto ricordato come l’istituto della transazione

30 Ottobre 2020|Categories: News|Tags: , , |0 Comments

Iscrizione ipotecaria ex art. 77 D.P.R. 602/1973 decorso il termine di un anno dalla notifica della cartella: confermata l’illegittimità dell’ipoteca a seguito dell’omessa attivazione del contradditorio endoprocedimentale.

Con ordinanza n. 23268 del 23 ottobre 2020 la Sezione Tributaria della Corte di Cassazione (Pres. Chindemi, Rel. Taddei) si è espressa in merito alla procedura di iscrizione ipotecaria su beni immobili ex art. 77 del dpr 602/1973 in riferimento ad una controversia sorta tra un contribuente ed il concessionario per la riscossione della provincia

27 Ottobre 2020|Categories: News|Tags: , |0 Comments

Nulla ed insanabile la notifica dell’appello al difensore costituito in primo grado ma presso il quale non è stato eletto domicilio

L’Ordinanza n. 22909 del 21 ottobre 2020 della sezione Tributaria della Corte di Cassazione (Pres. Virgilio, Rel. Catallozzi) accoglie una eccezione del contribuente che segnala il verificarsi di una situazione di fatto tutt’altro che infrequente nella pratica. Ovvero il ricorrente lamenta la violazione e falsa applicazione degli artt. 1, 16, 17, 20 e 53, d.lgs.

Benefici prima casa: per il riacquisto infrannuale non rileva il momento della trascrizione nei registri immobiliari, quanto l’atto di acquisto avente data certa in ragione dell’avvenuta registrazione.

Con ordinanza n. 22488 del 16 ottobre 2020 la Sezione Tributaria della Corte di Cassazione (Pres. Stalla, Rel. Paolitto) torna ad esprimersi sul tema dei cosiddetti “benefici prima casa” in risoluzione di una controversia sorta tra l’Agenzia delle Entrate ed un contribuente che aveva usufruito di tali agevolazioni per l’acquisto di un immobile poi rivenduto

26 Ottobre 2020|Categories: News|Tags: , |0 Comments

Compensi reversibili deducibili secondo il principio di competenza: inapplicabile la disciplina del principio di cassa ex art. 95 T.U.I.R. stante la mancanza di una erogazione di denaro nei confronti di colui che ha svolto l’attività di gestione.

Con sentenza n. 22479 del 16 ottobre 2020 la Sezione Tributaria della Corte di Cassazione (Pres. Virgilio, Rel. Catallozzi) si è espressa facendo chiarezza in materia di trattamento fiscale dei c.d. “compensi reversibili” in merito ad una controversia sorta tra l’Agenzia delle Entrate ed una società a responsabilità limitata esercente attività di impresa di pulizia

Le modalità di notifica a mezzo PEC tra formato del file, necessità di firma digitale e attestazione di conformità. I princìpi di riferimento secondo la Cassazione.

L’Ordinanza n. 21328 depositata il 5 ottobre 2020 della VI sezione della Corte di Cassazione (Pres. Greco Rel. Crolla) ha affrontato la questione, posta nel ricorso di parte contribuente, della notifica della cartella di pagamento eseguita a mezzo posta elettronica certificata usando per i documenti trasmessi il formato in formato PDF (portable document format), senza

20 Ottobre 2020|Categories: News|Tags: , |0 Comments

La Cassazione decide ancora sulla detraibilità dell’IVA per lavori su immobili di terzi, confermando la posizione delle Sezioni Unite del 2018

La Sentenza n.20005 del 13 ottobre 2020 della Sezione Tributaria della Corte di Cassazione (Pres. Bruschetta, Rel. Mucci) torna sulla questione della detraibilità dell’imposta sul valore aggiunto pagata per lavori su immobili non di proprietà dell’imprenditore. E la Corte ribadisce i principi fissati da Sez. U, 11 maggio 2018, n. 11533 in tema di diritto

17 Ottobre 2020|Categories: News|Tags: , , |0 Comments

Imposta proporzionale di registro: si applica al Trust solo all’atto dell’attribuzione finale del bene. Non all’atto istitutivo nè a quello di dotazione patrimoniale del Trust.

"Poiché ai fini dell'applicazione delle imposte di successione, registro ed ipotecaria è necessario, ai sensi dell'art. 53 Cost., che si realizzi un trasferimento effettivo di ricchezza mediante un'attribuzione patrimoniale stabile e non meramente strumentale, nel "trust" di cui alla L. n. 364 del 1989 (di ratifica ed esecuzione della Convenzione dell'Aja 1° luglio 1985), detto

16 Ottobre 2020|Categories: News|0 Comments

Alle Sezioni Unite la questione delle notifiche a destinatario temporaneamente irreperibile. Per la raccomandata che avvisa dell’avvenuto deposito all’ufficio postale basta la spedizione oppure occorre provare il ricevimento?

La Sezione Tributaria della Corte di Cassazione (Pres. Cirillo, Rel. Rossi) con l’Ordinanza interlocutoria n. 21714 del 8 ottobre 2020 investe il Primo Presidente dell’eventuale rinvio alle Sezioni Unite in relazione alla corretta interpretazione dell’articolo 8 L. 890/1982 sulle notifiche degli atti tributari (ma non solo) in caso di irreperibilità relativa del destinatario. Secondo la

IRAP professionisti: non è sufficiente la presenza di dipendenti e collaboratori per configurare l’autonoma organizzazione. Occorre verificare in concreto la quantità e qualità del lavoro di terzi.

L’ordinanza n. 20789 del 30 settembre 2020 della Sezione filtro della Corte di Cassazione (Pres. Greco, Rel. D’Aquino) respingendo la proposta del relatore,  accoglie il ricorso di un medico a cui la CTR aveva ritenuto applicabile l’IRAP sul presupposto che «dalla documentazione allegata al ricorso, come evidenziato anche dal giudice di primo grado, risulta che