Valori OMI: esprimono solo valori indicativi e di larga massima e da soli non costituiscono prova.

Le quotazioni dell'Osservatorio del Mercato Immobiliare, elaborate dall'Agenzia del Territorio, esprimono solo valori di larga massima e da soli non possono supportare un accertamento di valore. Lo precisa la sezione Tributaria della Corte di Cassazione nella sentenza 17 ottobre 2019 n. 26376 (Pres. Chindemi, Rel. Mondini). La questione non è nuova, ma appare da sottolineare

21 Ottobre 2019|Categories: News|Tags: , , , , , , |0 Comments

Contraddittorio preventivo: avviso nullo se non vengono esaminate le ragioni del contribuente nelle memorie sul p.v.c.

La Corte di Cassazione, Sezione VI, nella Sentenza 15 novembre 2018, n. 29487 (Pres. Iacobellis, Rel. Conti) esamina l’applicazione della principale norma interna in tema di contraddittorio preventivo tributario, ovvero dell’articolo 12, comma 7, della Legge 212/2000. La Corte si interroga sulla estensione dell’obbligo di valutazione delle osservazioni del contribuente e sulle conseguenze della mancata

Valutazione d’azienda: questione estimativa non sindacabile in Cassazione. Ma la valutazione illogica configura una violazione di legge che rende censurabile la sentenza di merito.

A chi segua con una certa costanza la giurisprudenza della Suprema Corte non sarà probabilmente sfuggita la sentenza n. 6119 della terza sezione civile di qualche mese fa. Relativamente ad una sentenza ritenuta illogica nella motivazione, nel caso specifico, i ricorrenti avevano invocato il n. 5 cioè l’omessa valutazione di un fatto decisivo. La terza