Reati tributari e patteggiamento: diverse posizioni della Cassazione in relazione alla necessità di preventiva estinzione del debito tributario.

La Corte di Cassazione con la sentenza n. 48029 della III Sezione penale (Pres. Sarno, Rel. Gai) depositata il 26 novembre 2019 ha affermato che per i delitti di infedele dichiarazione e di omessa presentazione, come per i reati di omesso versamento, l'estinzione dei debiti tributari mediante integrale pagamento, da effettuarsi prima dell'apertura del dibattimento,

Limiti alle norme interne sulla prescrizione dei reati IVA in ossequio ai principi eurounitari: possibili solo per reati commessi dalla data della sentenza Taricco (8 settembre 2015) in avanti.

Per i reati tributari in materia di IVA commessi a partire dall’8 settembre 2015, ovvero dalla data della sentenza Taricco della Corte di Giustizia UE,  le norme interne sulla prescrizione sono subordinate ai principi affermati dalla Corte di Giustizia. Ma ciò non è possibile per i reati commessi anteriormente. Lo precisa la quarta sezione penale

Nuove soglie dei reati tributari: anche le condanne divenute definitive devono essere revocate.

La mutata soglia di punibilità dei reati di omesso versamento di ritenute certificate (art. 10-bis del d.lgs. n. 74 del 2000) e di omesso versamento dell'imposta sul valore aggiunto (art. 10-ter, del d.lgs. n. 74 del 2000), al di sotto della quale operano soltanto a misure sanzionatorie di tipo amministrativo, introdotta dal D.Lgs. 158/2015 rientra

Reati tributari: applicabilità della causa di non punibilità fino al giudicato.

Ci è stata segnalata una recente sentenza della IV Sezione Penale della Corte di Cassazione e precisamente la n. 11417 del 9 marzo 2017 (Pres. Romis, Rel. Ranardi). In tale pronuncia la Suprema Corte ha affermato l'applicabilità della causa di non punibilità, di cui al D.Lgs. n. 74 del 2000, art. 13, introdotta dal D.Lgs. 24 settembre 2015,

Sequestro per equivalente sui beni del Trust, con limiti forse da chiarire.

La sentenza n. 6658 della IV Sezione Penale della Corte di Cassazione depositata il 13 febbraio 2017 si pronuncia a favore del provvedimento di sequestro preventivo per equivalente sui beni di un Trust, richiamando la sentenza 9229/2016 della III Sezione Penale per la quale si è reputato “irrilevante che l'indagato abbia costituito un trust se

15 Febbraio 2017|Categories: News|Tags: , , |0 Comments

Trasferimento dissimulato dell’azienda e del relativo avviamento: integra il reato di sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte.

Si allargano in concreto le ipotesi in cui si può manifestare il presupposto per il reato di cui all'art. 11, DLgs. 74 del 2000, nella recente giurisprudenza penale della Cassazione. La Sentenza di oggi, 5 maggio 2015 n. 18508 torna ad affermare che l'alienazione simulata dell'avviamento commerciale dell'azienda, finalizzata a rendere in tutto o in

5 Maggio 2015|Categories: News|Tags: |0 Comments