Mancata indicazione del responsabile del procedimento per l’iscrizione a ruolo. Conseguente nullità della cartella (se emessa dopo il 1° giugno 2008).

L’ordinanza n. 9106 del 18 maggio 2020 della sesta sezione della Corte di Cassazione (Pres. Greco, Rel. Crolla) accoglie il ricorso di una contribuente fondato su un vizio formale della cartella di pagamento. L’assenza del nominativo del responsabile del procedimento per l’iscrizione a ruolo. Nel caso di specie, infatti, la cartella di pagamento era stata

Obbligo di motivazione a pena di nullità per l’atto di classamento catastale.

“In tema di revisione del classamento catastale di immobili urbani, la motivazione dell'atto, in conformità all'art. 3, comma 58, della I. n. 662 del 1996, non può limitarsi a contenere l'indicazione della consistenza, della categoria e della classe attribuita dall'agenzia del territorio, ma deve invece specificare, a pena di nullità, ai sensi dell'art. 7, comma

28 Maggio 2019|Categories: News|Tags: , , , , |0 Comments

Notifica della cartella di pagamento nulla se nella copia notificata manca la data di consegna dell’atto.

Torniamo indietro di qualche settimana per segnalarVi una pronuncia depositata in pieno periodo estivo e, a nostro modesto avviso, di un certo interesse. Si tratta dell’Ordinanza 31 luglio 2018 n. 20369 della Sesta sezione della Corte di Cassazione, Presidente Cirillo, Relatore Napolitano. La questione verte  sul tema della notifica della cartella tramite messo autorizzato, equiparabile

19 Settembre 2018|Categories: News|Tags: , , , , , |0 Comments

La Cassazione illustra i criteri per definire la motivazione solo apparente di una sentenza.

La nostra ricerca delle massime particolarmente significative del mese di agosto (non molte per la verità) ci fa porre oggi l’accento su una Ordinanza della VI Sezione. Si tratta della n. 20414 del  1° agosto 2018   (Pres. Cirillo, Rel. Luciotti) con la quale la sezione filtro si preoccupa di chiarire cosa debba intendersi per motivazione

4 Settembre 2018|Categories: News|Tags: , , |0 Comments

Mancato esame delle memorie su p.v.c.: conseguente nullità dell’atto impositivo.

L’Ordinanza 2 luglio 2018, n. 17210 della VI Sezione della Corte di Cassazione (Pres. Iacobellis, Rel. Mocci) fornisce una sintetica ma efficace lettura dell’articolo 12 comma 7 dello Statuto del Contribuente e del relativo obbligo di contraddittorio preventivo relativamente alla necessità che le memorie del contribuente siano valutate. Con la conseguenza che la mancata considerazione

La notifica dell’appello al difensore revocato è nulla e non inesistente. E dunque rinnovabile.

La Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 5133 della VI Sezione, depositata il 5 marzo 2018 (Pres. Schirò Rel. Manzon) decide sul ricorso presentato da una società che aveva avuto conoscenza in ritardo dell’appello dell’Agenzia delle Entrate, in quanto la notifica del gravame dell'Agenzia fiscale era stata eseguita presso il primo difensore, revocato, della società

6 Marzo 2018|Categories: News|Tags: , , , , , |0 Comments

Nulla la sentenza tributaria di appello che motiva con il semplice rinvio a quella di primo grado.

In tema di processo tributario, è nulla, per violazione degli artt. 36 e 61 del d.lgs. n. 546 del 1992, nonché dell'art. 118 disp. att. c.p.c., la sentenza della commissione tributaria regionale completamente carente dell'illustrazione delle critiche mosse dall'appellante alla statuizione di primo grado e delle considerazioni che hanno indotto la commissione a disattenderle e

21 Febbraio 2018|Categories: News|Tags: , , , |0 Comments

La mancanza della firma sul ruolo non ne determina la nullità.

L’art. 12, comma 4, del D.P.R. n°602 del 1973 prescrive che ” il ruolo è sottoscritto, anche mediante firma elettronica dal titolare dell’Ufficio o da un suo delegato. Con la sottoscrizione il ruolo diviene esecutivo”. Sovente quini il contribuente, in sede di opposizione ad atto notificato dall’Agente per la Riscossione, eccepisce in sede giudiziale la corretta

24 Gennaio 2018|Categories: News|Tags: , , , |0 Comments