Ricorso notificato privo di sottoscrizioni: se quello depositato in commissione tributaria è regolarmente sottoscritto non si configura l’inammissibilità.

La sentenza 4 luglio 2019 n. 17963 della Sezione Tributaria (Pres. Cirillo, Rel. Condello) si occupa di una vicenda nella quale il punto saliente era il fatto che che il ricorso in appello notificato all'Agenzia delle Entrate fosse privo della sottoscrizione del legale rappresentante della società e dei difensori e che la procura non risultasse

5 Luglio 2019|Categories: News|Tags: , , , , , |0 Comments

La cessazione della materia del contendere va considerata preliminarmente agli eventuali motivi di inammissibilità del ricorso.

L’intervenuta cessazione della materia del contendere va considerata prima anche di eventuali motivi di inammissibilità del ricorso. Non importa in altri termini, sapere se la causa si è radicata o meno nelle forme e nei termini previsti qualora nel frattempo sia venuto meno l’interesse delle parti a coltivarla. Questo è il principio ribadito dalla Suprema