Alle Sezioni Unite le questioni processuali relative alla successione Equitalia/Agenzia delle Entrate Riscossione.

La VI sezione della Corte di Cassazione, con l’ordinanza interlocutoria n. 17710 depositata il 25 agosto 2020 (Pres. e Rel. Amendola) ha devoluto al Primo Presidente l’eventuale rinvio alle  Sezioni Unite riguardo la questione del passaggio di consegne tra la società per azioni Equitalia e l’ente pubblico economico Agenzia delle Entrate Riscossione. Sappiamo infatti che

No alla prescrizione decennale per le cartelle non impugnate.

Ringraziamo i nostri amici e lettori di averci segnalato l’Ordinanza n. 1997 del 26 gennaio 2018 della Sezione Tributaria della Corte di Cassazione (Pres. Canzio, Rel. Diotallevi). Nella predetta ordinanza la Corte, accogliendo il ricorso di un contribuente, ricorda che “il principio, di carattere generale, secondo cui la scadenza del termine perentorio sancito per opporsi

13 Febbraio 2018|Categories: News|Tags: , , |0 Comments

Nulla la costituzione in giudizio dell’agente della riscossione per il tramite di un avvocato.

Ci è stata segnalata una interessante sentenza della Commissione Tributaria Provinciale di Modena e precisamente la n. 820 della seconda sezione depositata il 27 novembre 2017 (Pres. Guicciardi, Rel. Uzzo). Decidendo su una specifica eccezione del difensore del contribuente, in una vicenda concernente l’impugnazione di alcune cartelle di pagamento, i Giudici emiliani rilevano che, per

La revoca del piano di rateazione esattoriale è nulla in mancanza di un atto motivato.

Una interessante sentenza della Commissione Tributaria Provinciale di Latina, III Sezione, n. 1147, depositata il 16 ottobre 2017 (Pres. e Rel. Di Ruberto) pone una questione non banale e degna di essere attentamente analizzata in riferimento ad una intimazione di pagamento conseguente alla decadenza da una rateazione concessa dall’agente della riscossione. La Commissione rileva come

Niente condanna alle spese per il contribuente soccombente se Equitalia viene rappresentata in giudizio da un proprio funzionario.

La Corte di Cassazione nella sentenza 27 aprile 2016 n. 8413 afferma il principio per cui il contribuente che risulti soccombente in una causa contro Equitalia non deve necessariamente pagare le spese del giudizio per diritti e onorari, potendo eventualmente essere condannato solo alla rifusione dei costi vivi e certificati. Ciò almeno nel caso in

29 Aprile 2016|Categories: News|Tags: |0 Comments

Obbligo del contraddittorio endoprocedimentale anche per le iscrizioni ipotecarie da parte di Equitalia.

In tema di riscossione coattiva delle imposte, l'Amministrazione finanziaria prima di iscrivere l'ipoteca su beni immobili ai sensi dell'art. 77 del d.P.R. 29 settembre 1973, n. 602 (nella formulazione vigente "ratione temporis"), deve comunicare al contribuente che procederà alla suddetta iscrizione, concedendo al medesimo un termine - che può essere determinato, in coerenza con analoghe

7 Settembre 2015|Categories: News|Tags: |0 Comments

Litisconsorzio necessario processuale Equitalia – Agenzia delle Entrate in appello: conseguenze sul giudizio della mancata integrazione.

La Corte di Cassazione, con la Sentenza 27 maggio 2015 n. 10934, torna ad occuparsi della valenza nel processo tributario della violazione dell'art. 331 c.p.c, in relazione all'omesso ordine di integrazione del contraddittorio nei confronti del concessionario per la riscossione, litisconsorte necessario processuale. Si tratta nel caso specifico dell’appello del contribuente nel giudizio di impugnazione di

9 Giugno 2015|Categories: News|Tags: |0 Comments