Atti idonei alla sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte: è necessario indagare circa gli elementi di inganno o di artificio volti a sottrarre le garanzie patrimoniali all’esecuzione

“In tema di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte, gli atti dispositivi compiuti dall'obbligato, oggettivamente idonei ad eludere l'esecuzione esattoriale, hanno natura fraudolenta, ai sensi dell'art. 11 del d.lgs. 10 marzo 2000, n. 74, allorquando, pur determinando un trasferimento effettivo del bene, siano connotati da elementi di inganno o di artificio, cioè da uno stratagemma

Regole antielusive e contraddittorio previsto per Legge. Una sentenza non condivisibile.

Il quarto comma dell’articolo 37-bis del DPR 600/73 prevedeva, nel caso di operazioni elusive, che: “L'avviso di accertamento e' emanato, a pena di nullita', previa richiesta al contribuente anche per lettera raccomandata, di chiarimenti da inviare per iscritto entro 60 giorni dalla data di ricezione della richiesta nella quale devono essere indicati i motivi per

26 Settembre 2019|Categories: News|Tags: , , , , |0 Comments

Semplice evasione oppure abuso del diritto: un confine non sempre chiaro.

"Il contribuente che non versa le imposte dovute a seguito della stipulazione di un negozio, correttamente qualificato sotto il profilo giuridico da parte dell’Amministrazione finanziaria, non pone in essere un comportamento elusivo, volto a conseguire un vantaggio fiscale in ragione di un uso distorto della normativa tributaria, ma risponde semplicemente della relativa evasione d'imposta e,

5 Novembre 2018|Categories: News|Tags: , , , , |0 Comments

Abuso del diritto: non basta il risparmio d’imposta.

Desideriamo segnalare una interessante, molto argomentata e, per più di un aspetto, innovativa pronuncia sull’abuso del diritto della Corte di Cassazione. Si tratta della Sentenza 05 dicembre 2014, n. 25758 con cui si è esaminato il caso di un’operazione di “sale and lease back” che avrebbe avuto, secondo l’Agenzia, una connotazione elusiva sotto il profilo

9 Dicembre 2014|Categories: News|Tags: |0 Comments

Si ha elusione attraverso l’acquisto di quote con successivo cambiamento della ragione e dell’oggetto sociale se ciò è il presupposto per godere di agevolazioni fiscali.

L’Ordinanza 11 novembre 2014, n. 24027 della Corte di Cassazione ci fornisce lo spunto per segnalare un caso di elusione “codificata”: nel testo infatti si menziona l’articolo 37-bis del DPR 600/73. Il ricorso è presentato dal contribuente contro una sentenza del 2012 la Commissione Regionale Tributaria della Toscana che ha accolto l'appello proposto dalla Agenzia

12 Novembre 2014|Categories: News|Tags: |0 Comments

Vendita di immobile appena ricevuto per donazione: applicabile l’art. 37 terzo comma DPR 600/73.

La Corte di Cassazione, Sezione Tributaria, con la sentenza n. 21794 depositata il 15 ottobre 2014 stabilisce che costituisce elusione fiscale la vendita di un terreno edificabile da poco ricevuto in donazione. Non è per la verità un principio generale, ma si tratta di una operazione che può legittimamente essere ricondotta al donante se ne

21 Ottobre 2014|Categories: News|Tags: |0 Comments