Credito IVA della controllata precedente all’adozione del regime iva di gruppo: fino al 2007 doveva essere trasferito alla controllante e non compensato dalla controllata

«In tema di liquidazione dell' IVA di gruppo, nel regime (applicabile "ratione temporis") anteriore all'applicabilità della L. n. 244 del 2007, nel novero delle "eccedenze detraibili" di cui all'art. 73, comma 3, del d.P.R. n. 633 del 1972 -sottratte alla autonoma ed individuale compensabilità da parte delle società del gruppo- rientrano non solo quelle maturate

21 Novembre 2020|Categories: News|Tags: , , |0 Comments

Valutazione d’azienda: questione estimativa non sindacabile in Cassazione. Ma la valutazione illogica configura una violazione di legge che rende censurabile la sentenza di merito.

A chi segua con una certa costanza la giurisprudenza della Suprema Corte non sarà probabilmente sfuggita la sentenza n. 6119 della terza sezione civile di qualche mese fa. Relativamente ad una sentenza ritenuta illogica nella motivazione, nel caso specifico, i ricorrenti avevano invocato il n. 5 cioè l’omessa valutazione di un fatto decisivo. La terza

Avviamento negativo: va conteggiato nella base imponibile dell’imposta di registro.

La sentenza n. 979 della sezione tributaria della Corte di Cassazione (Pres. Chindemi, Rel. Stalla) depositata il 17 gennaio 2018 si occupa di un aspetto interessante che riguarda la valutazione di un’azienda ai fini della tassazione a imposta di registro. Ovviamente nel giudizio di legittimità non si disquisisce della stima in sé, ma della modalità

22 Gennaio 2018|Categories: News|Tags: , , |0 Comments

Valutazione dell’azienda ceduta: va fatta davvero al lordo dei debiti?

Nelle sentenze della V Sezione depositate il 18 maggio 2016, come spesso succede, particolare pregio va attribuito alle motivazioni esplicitate dal Presidente Chindemi. Bastian contrari come siamo, allora, la nostra scelta è caduta tra le altre su una sentenza che è favorevole all’Agenzia delle Entrate, che ripercorre un filone giurisprudenziale non nuovo e che tuttavia

19 Maggio 2016|Categories: News|Tags: |0 Comments