Omessa fatturazione di prestazioni da contratto di appalto. Legittima se il corrispettivo non è stato incassato e se il ricavo è stato inserito in contabilità.

La Sentenza 23 gennaio 2020, n. 1468 della Sezione Tributaria della Corte di Cassazione (Pres. Sorrentino, Rel. Ceniccola) affronta la questione l'omessa fatturazione della prestazione di servizi derivanti da un contratto di appalto, relativamente al ricorso  dell’Agenzia delle Entrate (respinto con condanna alle spese) contro una sentenza di appello che aveva deciso a favore della

Corretto appaltare dei servizi professionali a titolo gratuito. Ma la schiavitù non era stata abolita?

Ci perdoneranno i nostri lettori se per una volta usciamo dal solco del diritto tributario per segnalare una interessante Sentenza del Consiglio di Stato. Si tratta della Sentenza della Quinta sezione 3 ottobre 2017, n. 4614 – Pres. Severini, Est. Fantini. La riferiamo perché il nostro sito e i nostri contenuti sono seguiti da persone

Agevolazioni IRAP sul “cuneo fiscale”: differenze rilevanti tra appalto e concessione.

Interessante sentenza depositata il 1° settembre 2017 quella della Commissione Tributaria Provinciale di Lecce, seconda sezione, n. 2825 (si veda sullo stesso argomento anche la n. 2826, anch’essa del 1° settembre). La questione verte su unrecupero IRAP relativo alle deduzioni del cosiddetto “cuneo fiscale” introdotte dalla legge 23 dicembre 2006 n. 296, che ha modificato

4 Settembre 2017|Categories: News|Tags: , , , , |0 Comments