Raddoppio dei termini: accertamento notificato anteriormente alle modifiche normative del 2015 e jus superveniens.

L’ Ordinanza 26 marzo 2018, n. 7501 della sesta sezione della Corte di Cassazione (Pres. Cirillo, Rel. Manzon) si occupa della questione del raddoppio dei termini di accertamento in presenza di ipotesi di reato per cui sia necessaria la segnalazione alla procura competente. Storicamente la presentazione della denuncia o la formalizzazione delle accuse penali non