Esce in rete stasera l’Approfondimento mensile n. 43 de “Il Tributo”

E' online il nuovo numero! I temi che trattiamo vanno da un editoriale che formula al nuovo Governo una proposta di analisi economica simile al “budgetary control” aziendale, poi un approfondimento sulle operazioni inesistenti nel reato di dichiarazione fraudolenta, con riferimento all’inquadramento normativo e ai contrasti giurisprudenziali, per proseguire con la mini-voluntary per gli ex

Categories: News|0 Comments

Accertamenti a tavolino legittimi anche senza contraddittorio preventivo. Ma forse in materia di IVA…..

L’Ordinanza 25 giugno 2018, n. 16641  della Corte di Cassazione, sesta sezione (Pres. Iacobellis, Rel. La Torre) respinge il ricorso di un contribuente fondato sulla presunta violazione dell'art. 12 comma 7 I. 212/2000. Secondo il ricorrente, che invoca al riguardo anche questioni di legittimità costituzionale, la garanzia del contraddittorio doveva infatti trovare applicazione anche nelle

Revisione parziale del classamento con obbligo di motivazione da assolvere in maniera rigorosa.

Il procedimento di "revisione parziale del classamento" di cui all'art. 1, comma 335 e seguenti, fino al 339, della legge 30 dicembre 2004, n. 311 (Legge Finanziaria 2005) Esso concerne le unità immobiliari di proprietà privata site in microzone comunali e prevede che la suddetta revisione parziale deve adottarsi quando il rapporto tra il valore

Interessi sulla rateazione di debiti esattoriali: non vanno applicati alle sanzioni.

La Sezione Tributaria della Corte di Cassazione, nell’Ordinanza n. 16553 del 22 giugno 2018 (Pres. Di iasi, Rel. Balsamo), respinge una specifica eccezione di un Concessionario relativamente al computo degli interessi sulla rateizzazione di carichi esattoriali. Con ciò ribadendo che sulle somme dovute per sanzioni non si applicano interessi, neppure in fase di dilazione del

Mancata liquidazione delle spese di causa da parte del Giudice: per le Sezioni Unite è applicabile la correzione degli errori della sentenza ex artt. 287 e seguenti del c.p.c.

La Sentenza 21 giugno 2018 n. 16415 delle Sezioni Unite Civili della Corte di Cassazione (Pres. Schirò, Rel. Armano), con una  motivazione ricca di riferimenti, giunge alla elaborazione di un principio molto interessante anche (e vorremmo dire in particolar modo) nei giudizi tributari. Il principio di diritto, testualmente è il seguente: «a fronte della mancata